FONDO CARTOGRAFICO FEDERICI

Il fondo cartografico è stato donato dal Prof. Piergiorgio Federici in memoria del padre Almo, che fu impiegato all’Ufficio delle Imposte dirette del Comune di Viadana. Si tratta di un’importante raccolta di mappe catastali dei territori di Viadana, Cizzolo, Dosolo, Pomponesco e Sabbioneta dalla seconda metà del XIX secolo fino all’inizio del XX secolo. Il nucleo più cospicuo è rappresentato da mappe del 1870, cui si aggiungono altre del 1883 e 1908-1913. Il fondo recentemente catalogato è conservato nel Museo della Città “A. Ghinzelli”.

I materiali sono consultabili su appuntamento.  

FONDI MUSICALI

Il Fondo musicale Grossi è dedicato a Lodovico Grossi di Viadana (1564-1627), religioso e fecondo compositore di opere musicali, molto apprezzato dai contemporanei come dimostra la grande quantità di edizioni delle sue composizioni diffuse anche all’estero. Il Fondo è costituito prevalentemente dal materiale raccolto negli anni Sessanta dal prof. Federico Mompellio e dai suoi collaboratori: ventisette opere del Grossi riprodotte in microfilms e trascritte in notazione moderna, edizioni musicali a stampa dell’epoca, edizioni moderne di Messe e concerti ecclesiastici, carteggi.

Nel 2004 il patrimonio conservato nel Museo della Città si è arricchito del Fondo musicale Manghi-Baroni, donato per volontà testamentaria dal dott. Cesare Baroni. Esso è costituito da una cospicua biblioteca musicale raccolta dai parenti del donatore (il nonno materno Cesare Manghi, il padre Isnardo Baroni, la madre Clementina Manghi e l’omonimo zio Cesare Baroni) sul finire dell’Ottocento: volumi di letteratura pianistica e organistica, trattati di armonia e composizione, opere liriche, materiali didattici, riviste musicali e manoscritti.

I fondi sono consultabili su appuntamento.

FONDO GHINZELLI

Lo storico Adolfo Ghinzelli (1927-2002) raccolse nella sua intensa attività di ricercatore numerose testimonianze utili a ricostruire la storia di Viadana. Un ampio carteggio, documenti storici, articoli di giornali, trascrizioni di cronache, scritti ed appunti sono stati donati dagli eredi alla Biblioteca Comunale di Viadana; il materiale ordinato ed inventariato è oggi conservato nel Museo della Città intitolato allo stesso Adolfo Ghinzelli.

Il fondo è consultabile su appuntamento.

FONDO DINO CARNEVALI

L’archivio di Leopoldo Carnevali (1905-1989), noto come Dino e grande appassionato di fotografia, è stato lasciato al Comune di Viadana ed ha rappresentato il nucleo iniziale della Fototeca Civica a lui intitolata. La raccolta di fotografie è conservata nel Museo della Città e col tempo si è arricchita di circa 9000 immagini donate dagli eredi di Adolfo Ghinzelli e di opere di altri fotografi viadanesi. Una parte consistente del patrimonio fotografico, che riguarda prevalentemente soggetti locali o di area lombardo-emiliana, è stata acquisita digitalmente ed è consultabile al pubblico su appuntamento.