PINACOTECA

Sono esposti alcuni affreschi del XV-XVII secolo di soggetto religioso, grottesche decorative e stemmi araldici strappati nell’Ottocento da diversi edifici ed un interessante fregio con putti musicanti che decorava la sinagoga antica di Viadana. I dipinti, prevalentemente di soggetto religioso, risalgono al XVI fino al XIX secolo. Sono nella maggior parte dei casi artisti locali, espressione di una scuola artistica che rappresenta un punto di contatto tra la cultura parmigiana, cremonese e mantovana. Si segnalano in particolare le copie di due Annunciazione, i cui originali sono conservati all’Ambrosiana di Milano e al Museo di Capodimonte, di Girolamo Bedoli, artista attivo nel ‘500 e legato al Parmigianino. Visibili inoltre le tavolette lignee dipinte con animali reali e fantastici che nel ‘400 decoravano i soffitti di due dimore di Viadana (uno palazzo Cavalcabò, l’altro ignoto).