SEZIONE ARCHEOLOGICA

Apre l’esposizione archeologica una tomba maschile con corredo costituito da armi risalente all’Età del Rame rinvenuta a Remedello (BS). Molto numerose sono le testimonianze che provengono dalle terramare dell’Età del Bronzo scavate da mons. Parazzi nel viadanese e zone limitrofe (Casale Zaffanella, Bellaguarda, Cogozzo e Sabbioneta). Dopo una piccola sezione riservata all’Età del Ferro è visibile la parte dedicata all’età romana, ove sono esposti materiali recuperati in molte località del basso corso dell’Oglio. Ceramiche, metalli, vetri, monete e reperti lapidei testimoniano la presenza romana nel territorio. Una vetrina è dedicata alle scoperte archeologiche di epoca preistorica e romana effettuate nella Provincia di Mantova tra Oglio e Po a partire dagli anni ’70.

La parte archeologica è completata da reperti di altre aree geografiche: una piccola collezione egizia costituita da pezzi prodotti in Egitto in età tolemaica o romana, alcuni manufatti etruschi, vasi prodotti nell’antica Grecia, prevalentemente in Attica e a Corinto, e una raccolta di reperti provenienti dalla Magna Grecia.