LA RACCOLTA NUMISMATICA E SFRAGISTICA

Oltre al cospicuo numero di monete di età romana conservate nella sezione archeologica il Museo Parazzi conserva una raccolta di diverse centinaia di monete dall’età medioevale a quella moderna. Particolarmente significativo il nucleo di monete di età gonzaghesca, battute sia dal ramo principale nelle zecche di Mantova e Casale Monferrato che dei rami minori di Sabbioneta, Pomponesco, Bozzolo, Novellara, Castiglione delle Stiviere, Solferino e Guastalla. Secondo il gusto ottocentesco Monsignor Parazzi raccolse anche sigilli in bronzo, cera, carta e matrici metalliche per l’esecuzione dei sigilli; essi appartengono ad autorità civili, ecclesiastiche o religiose e risalgono al XIV-XVII secolo.