LE TERRECOTTE

La maggior parte dei manufatti in terracotta risale al XIV-XV secolo. Si tratta principalmente di elementi architettonici di arredo o decorativi: contorni di arco, fregi, fasce e cornici decorative, formelle. Molti manufatti sono di provenienza ignota, una parte di essi proviene dal soppresso convento di S. Francesco dei Minori Osservanti di Viadana, tra cui un altorilievo con Oranti appartenente ad  una raffigurazione della Madonna della Misericordia, forse opera del plastificatore Elia della Marra, secondo la recente ipotesi formulata da Stefano l'Occaso. Tra i pezzi maggiormente significativi si segnala senza dubbio un San Sebastiano, pregevole opera di provenienza ignota, databile negli utlimi decenni del Quattrocento.