IL FONDATORE

Il Museo Civico è dedicato al fondatore Mons. Antonio Parazzi (1823-1899), che coniugò l’attività di religioso con la passione per l’archeologia, per la storia e per le arti.

La passione per le scoperte archeologiche lo portò ad entrare in contatto con i più illustri paletnologi del tempo e ad operare attivamente nel Viadanese e Casalasco. Nominato Ispettore degli monumenti e degli scavi di Antichità nel 1878 effettuò numerosi scavi in siti preistorici e romani e raccolse i reperti che in varie località del territorio venivano fortuitamente portati alla luce. Nel 1880 per esporre i materiali scoperti fondò il Museo, che venne collocato in un locale del Monte di Pietà. Ben presto il patrimonio del museo si arricchì non solo di reperti archeologici, ma anche di oggetti di arte e manufatti di varia natura e nel 1885 fu spostato in alcune stanze di Palazzo Verdi.

IL FONDATORE