I TESSUTI

Il nucleo principale della raccolta di tessuti e ricami, di produzione locale e di importazione, si deve alla volontà del fondatore Antonio Parazzi. Il patrimonio è costituito da manufatti tessili dal XV al XIX secolo in parte acquistati dal museo, in parte frutto di donazioni di privati cittadini e fondazioni ecclesiastiche. Come spesso avveniva nelle collezioni tessili ottocentesche abiti e paramenti sono stati smembrati in pezze che costituivano un campionario di materie prime, tecniche di lavorazione e gusto estetico. La raccolta è costituita da velluti, damaschi, drappi, ricami e merletti.